Siete qui:

  1. Home
  2. > Scegli
  3. > Gli imperdibili
  4. > Palazzo e Museo Claudio Faina
in orvieto
photogallery

Palazzo e Museo Claudio Faina

Sala Museo Faina

Il Palazzo Faina, posto in Piazza del Duomo, fronteggia degnamente la Cattedrale con la sua elegante simmetria di nobile dimora ottocentesca. Fu edificato a partire dal 1846 per volere del conte Claudio Faina senior, riutilizzando a pianterreno le strutture di una casa duecentesca dei Monaldeschi, già ristrutturata nel Seicento. Merita ben più che un'occhiata, e non potete tralasciarne la visita per molte ragioni.

Innanzi tutto per l'importante raccolta archeologica che ospita, composta dai reperti del Museo Civico a pianterreno e dalla collezione d'arte legata all'attività di collezionismo dei conti Faina ai piani superiori. Il Museo Civico, posto al piano terreno, vi permetterà di visionare gli interessanti reperti etruschi provenienti dall'area sacra di Cannicella, dalla Necropoli del Crocifisso del Tufo e dal Tempio del Belvedere, tra cui spiccano la decorazione frontonale del Tempio stesso, una pregevole Venere arcaica e un raffinato cippo a testa di guerriero. La raccolta ospitata nei piani superiori, invece, vi metterà a contatto con un interessante esempio della storia del collezionismo e della cultura delle classi egemoni nell'Italia postunitaria.

Avviata nel 1864 dal conte Mauro, fu ereditata alla sua morte dal fratello Claudio e da questi affidata alle cure del nipote Eugenio, a cui si deve il trasferimento della collezione dal palazzo di famiglia di Perugia a Orvieto e, soprattutto, un mutamento negli indirizzi collezionistici. Eugenio infatti, piuttosto che acquistare antichità sul mercato d'arte, indirizzò l'interesse verso i reperti che durante gli anni Settanta e Ottanta dell'Ottocento venivano riportati alla luce dalla fervida attività di scavo nelle necropoli orvietane. Nel 1954 la collezione fu lasciata per testamento da Claudio junior al Municipio di Orvieto, insieme a tutte le sue proprietà per finanziare la Fondazione per il Museo "Claudio Faina", ente che ancora oggi si occupa della gestione e della conservazione di questo prezioso patrimonio d'arte. La raccolta comprende un ricco monetiere, materiali preistorici e protostorici, buccheri, ceramiche e bronzi etruschi, vasi attici a figure rosse e nere, tra cui tre stupende anfore attribuite ad Exekias, il maggiore ceramografo attico nella tecnica a figure nere.

Ma il Museo Faina merita una visita anche per la bellezza del palazzo in sé, con pregevoli decorazioni attribuite al pittore perugino Annibale Angelini, e per la magnifica prospettiva sul Duomo che si può godere dalle sue finestre. Da non perdere a questo proposito, chiedendo ai custodi, una puntata alla galleria del secondo piano, che del Duomo consente una visione ancor più particolare.

Ultimo motivo per visitarlo, specie se avete con voi bambini o adolescenti, è il percorso interattivo per ragazzi che presenta al suo interno, organizzato in modo giocoso e divertente per avvicinare i più giovani all'avventura della storia e alla conoscenza degli Etruschi.

MUSEI ARCHEOLOGICI C. FAINA E CIVICO

Piazza Duomo, 29 - Palazzo Faina
Tel. 0763.341511 Fax 0763.341250
www.museofaina.it - fainaorv@tin.it

Orari
Aprile / Settembre 9.30 - 18.00
Ottobre / Marzo 10.00 - 17.00
Lunedì chiuso da Novembre a Febbraio

Biglietti
Intero € 4,50
Ridotto € 3,00 (possessori di biglietti bus e funicolare, senior, studenti, gruppi famiglia, gruppi adulti)
Visite guidate con supplemento di € 2,00 (gruppi min. 15 persone)

PERCORSO MUSEALE INTERATTIVO PER RAGAZZI


Accessibile ai diversamente abili 

Incluso nella Carta Unica

menù