Siete qui:

  1. Home
  2. > Scegli
  3. > Itinerari naturalistici
  4. > Anello dell'Elmo
in orvieto
photogallery

Anello dell'Elmo

Nel cuore del sistema naturalistico Monte Peglia e Selva di Meana

A cavallo su un sentiero dellElmoPer le foto si ringrazia Maurizio Conticelli

A Nord di Orvieto, e precisamente a circa 10 km percorrendo le strade provinciali, nei pressi della frazione di Morrano, poco oltre l'abitato, dalla S.P. 101 è possibile intraprendere un itinerario misto (asfalto, strada sterrata, sentiero) che per lunghezza e dislivello è maggiormente adatto alla percorrenza in mountain bike e a cavallo piuttosto che a piedi. Tra i vantaggi c'è senz'altro quello di partire e terminare dallo stesso sito (Villa Valentini a Morrano).

Il principale elemento d'interesse è il tema naturalistico. L'area naturale protetta Melonta–Bosco dell'Elmo (1268 ettari) è posta sul fianco occidentale del Monte Peglia; delimitata a ovest dal fiume Chiani, si presenta complessivamente come un sistema di colline tra le quali emerge il monte Melonta (623 m s.l.m.). L'unicità è rappresentata dalla lecceta secolare e, non a caso, la zona rappresenta una delle tre componenti dello S.T.I.N.A. Monte Peglia e Selva di Meana (Sistema Territoriale di Interesse Naturalistico Ambientale). La caratteristica principale è quindi la presenza del Leccio, che sovente dà luogo a macchie in purezza. Molto articolato è anche il sistema idrico, costituito dai fossi Melonta, Montarsone ed Elmo. In virtù delle favorevoli condizioni ambientali e dei diversificati habitat, anche la fauna dello STINA è abbondante e variegata: si va dal Gambero di Fiume, indicatore di acque limpide, alla Salamandra pezzata, anfibio che costituisce un prezioso indicatore ambientale. Tra i mammiferi sono presenti la Martora, il Gatto selvatico e il Lupo; tra gli uccelli rapaci il Falco pellegrino e il Gufo Reale. Tra gli insetti spiccano diverse specie di variopinte farfalle.

L'itinerario è percorribile tutto l'anno, ma dato il dislivello complessivo di 500 m sono da evitare i periodi piovosi. È attrezzato con segnavia per mountain bike e sono in corso azioni per dotarlo ulteriormente con segnaletica bianco/rosso convenzionale CAI. Una porzione del territorio coincide con la Traversata dei Due Laghi, indicata da apposite tabelle.

Per ulteriori informazioni www.parchiattivi.it

Itinerario 15

DURATA DEL PERCORSO: 6 ore circa

LUNGHEZZA DEL PERCORSO: 17,5 km

GRADO DI DIFFICOLTÀ: E (escursionistico) (scala CAI)

MODALITÀ: in mountain bike; a cavallo; a piedi;

VELOCITÀ DI PERCORRENZA: 2,9 km/h

ABBIGLIAMENTO e ATTREZZATURA CONSIGLIATA: scarpe da trekking, pantaloni lunghi, borraccia, binocolo, bussola, macchina fotografica

ACCESSIBILITÀ: agevole in genere, ma impegnativo per la lunghezza

ACCESSO: Villa Valentini (Morrano)

ESCURSIONI GUIDATE: Associazione Acqua, guide escursionistiche e turistiche
Cell. 328 5430394 - 333 2219879 - 339 7240074
associazioneacqua@libero.it

ALTRI SITI D'INTERESSE o di SERVIZIO RAGGIUNGIBILI DALL'ITINERARIO 15: Morrano Vecchio, Monte Peglia, Centro storico di San Venanzo, Museo Vulcanologico di S. Venanzo

menù