Siete qui:

  1. Home
  2. > Scegli
  3. > Itinerari naturalistici
  4. > Parrano - Borgo e Tane del...
in orvieto
photogallery

Parrano - Borgo e Tane del Diavolo

Sentieri e grotte nella roccia modellata dall'acqua

ParranoParrano è uno splendido esempio di borgo medievale arroccato intorno al suo castello. Situato in collina a 440 s.l.m., circa 30 km a Nord di Orvieto, è inserito in un paesaggio molto piacevole e rilassante, caratterizzato da colline boscose, coltivazioni di vite e olivo, verdi vallate che favoriscono il pascolo del bestiame. La presenza umana in quest'area risale alla preistoria: qui sono stati ritrovati i più antichi materiali di tutto il territorio orvietano: dal Paleolitico Superiore (da 35.000 a 10.000 anni fa) fino all'Età del Bronzo (dal 3500 a.C. al 1200 a.C.). Ed è certo estremamente suggestivo immaginare l'Homo sapiens intento a scheggiare la pietra o a forgiare armi e utensili metallici all'interno delle 20 grotte che si aprono sul fianco sinistro del Fosso del Bagno, oggi avventuroso e gradevole itinerario escursionistico a pochi passi dal paese, ribattezzato Le Tane del Diavolo proprio per la presenza di queste cavità.

L'acqua è senz'altro l'elemento principe di questo luogo: quella che da millenni, attraverso il suo scorrimento, ha percorso e perforato la roccia, creando in qualche caso suggestive forme di pietra calcarea; quella minerale sorgiva, ricca di zolfo e magnesio, che alla temperatura di 29°C è utilizzata da sempre per bagni termali terapeutici che curano disturbi digestivi e disfunzioni del fegato. Un moderno parco termale con vasche e strutture ricettive, situato proprio ai piedi del borgo storico all'interno della forra, consente oggi di poter fruire agevolmente di questa ricchezza naturale.

Per visitare il percorso escursionistico delle Tane del Diavolo è obbligatorio prenotare contattando la società ArcheoStudio, anche perché l'area è chiusa per questioni di sicurezza con apposita recinzione. Le Guide provvederanno a fornirvi il necessario (imbracatura, moschettoni e caschetto) per affrontare il tratto di percorso attrezzato con pioli e funi sulla roccia.

Per raggiungere Parrano percorrete la S.P. 52 da Fabro scalo (uscita Fabro autostrada A1); giunti in paese proseguite brevemente seguendo a sinistra le indicazioni per podere Manziano; si imbocca ancora a sinistra una strada sterrata (vedi segnaletica) fino a raggiungere il piccolo parcheggio di un casale abbandonato (Bagno, 346 s.l.m.). Qui si prende un sentiero evidente che scende attraverso i campi, si inoltra nel bosco e scende ancora fino al greto del fosso del Bagno.

Questo torrente, piccolo affluente di sinistra del fiume Chiani, ha scavato profondamente la gola rocciosa producendo magnifici scorci e pareti alte decine di metri, anche se la larghezza del "canyon" in alcuni punti misura poche decine di centimetri. La forra ha caratteri peculiari dal punto di vista geomorfologico, botanico e faunistico, tale da rappresentare un sito di importanza naturalistica di livello internazionale (Rete Natura 2000). Le Guide vi condurranno alla visita delle grotte, dandovi la possibilità di comprendere appieno l'importanza della vita - in tutte le sue forme - in ambito ipogeo. Proseguendo lungo il sentiero giungerete al Bagno Minerale (260 m s.l.m.) e salterete di nuovo al di là del fosso prendendo così la strada di fondovalle che vi porterà ad incrociare la S.P. 52. Da qui prendete la prima via sterrata a sinistra, che sale ancora nel bosco: un ultimo sforzo e vi ritroverete in breve tempo al punto di partenza.

Le Tane del Diavolo si possono visitare in qualsiasi periodo dell'anno, anche se è meglio evitare i giorni che seguono forti acquazzoni a causa dei guadi e del pericolo di frane. Marzo e Aprile sono sicuramente i mesi più apprezzabili sotto il profilo delle temperature, già gradevoli, ma soprattutto per la portata delle acque invernali da parte del fosso.

Per ulteriori informazioni www.parchiattivi.it

Itinerario 11

DURATA DEL PERCORSO: 3 ore circa soste incluse

LUNGHEZZA DEL PERCORSO: 2 km circa

GRADO DI DIFFICOLTÀ: E (escursionistico) su sentiero + EEA (escursionisti esperti con attrezzatura) su tratti attrezzati; (scala CAI)

MODALITÀ: a piedi su sentiero; con strumentazione adeguata su tratti attrezzati

VELOCITÀ DI PERCORRENZA: 0,6 km/h

ABBIGLIAMENTO e ATTREZZATURA CONSIGLIATA: scarpe da trekking, pantaloni lunghi, borraccia, macchina fotografica

ACCESSIBILITÀ: agevole su sentiero; impegnativo su tratti attrezzati; minori di 13 anni solo se accompagnati dai genitori

ACCESSO: casale Bagno (1 km da Parrano)

PRENOTAZIONI: Soc ARCHEOSTUDIO s.n.c.
Cell. +39 333 9752738 – +39 339 1067985

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 25,00 a persona, comprensiva di fornitura di materiale speleologico per la percorribilità in sicurezza dei sentieri (casco, imbrachi, corde, ecc.)

ALTRI SITI D'INTERESSE o di SERVIZIO RAGGIUNGIBILI DALL'ITINERARIO 11: Centro di Documentazione Territoriale Parrano; Area Camper Fabro; Centro Servizi Turistici Fabro

menù