Seleziona una pagina

Il piacere di arrivare

Orvieto ha avuto in sorte una posizione davvero felice: al centro dell’Italia, in una zona collinare di grande bellezza e antiche tradizioni che, a sud-ovest dell’Umbria, sconfina nel giro di pochi chilometri con territori altrettanto illustri e rinomati come l’alto Lazio e la bassa Toscana.

Arrivando da Firenze, sia in auto che in treno, la celebre rupe su cui si erge il centro storico vi verrà incontro per diversi chilometri sempre più impressionante e misteriosa, ma anche se viaggiate in auto e siete inesorabilmente costretti a fare i conti con l’impatto non sempre entusiasmante delle periferie, non appena comincerete a salire verso l’Orvieto storica, non resterete di certo insensibili al fascino del ripido masso tufaceo e della città che vi si spande sopra con le sue antiche e numerose suggestioni.

Una delle più belle vedute di Orvieto si gode, indubbiamente, scendendo per i tornanti della Provinciale Umbro Casentinese, dove si può sostare in un Belvedere. Il celebre panorama, di particolare risalto al tramonto, non solo offre una splendida vista sul Duomo e sui monumenti più celebri e preziosi della città, ma permette di spaziare con lo sguardo sulla rupe contrapposta di Rocca Ripesena: aspra e selvaggia quella dell’antica Urbs Vetus; inglobata in una nuvola di verde, ma non meno suggestiva e promettente quella della Rocca. Se non provenite da questa direzione, il punto panoramico merita sicuramente un’escursione.

Se arrivate dall’Autostrada, invece, alla rotonda che direziona verso l’ingresso della città, gettate un’occhiata, possibilmente non distratta, all’Opera ceramica realizzata dal maggiore pittore e scultore contemporaneo orvietano, Livio Orazio Valentini (1920-2008). Inaugurata nel 2004 e dedicata a Orvieto “Città Unita”, l’opera sintetizza “l’impegno e la capacità creativa per conservare e costruire” che, all’indomani delle opere di bonifica e di consolidamento della rupe, ha concluso un ciclo significativo della storia recente della città di Orvieto: un segno per ricordare un’esperienza significativa che ha impegnato la città tra il Novecento e l’inizio del nuovo millennio, dando nuova dignità e splendore alla sua fisionomia.

EVENTI

Benvenuto Orvieto diVino, omaggio alle meraviglie di Orvieto

Benvenuto Orvieto diVino, omaggio alle meraviglie di Orvieto

Un omaggio alle meraviglie del vino, alle sue sfumature, alla lunga tradizione che unisce Orvieto, il suo territorio e il suo prodotto d’eccellenza. Benvenuto Orvieto diVino è pronto a mostrarsi in tutta la sua meravigliosa armonia tra arte, storia, tradizioni,...

VISITA LA CITTA’

CULTURA

Scegli la tua vacanza a Orvieto

ORVIETO, SCRIGNO DI STORIA E BELLEZZA

“Le case, di tufo dorato, dal tufo dorato nascono sì che appena se ne conosce la base, i tetti, per una meravigliosa provvidenza del tempo, ne hanno preso lo stesso colore, e si accalcano, ondosa immobile ressa, intorno alla causa e allo scopo della città: il Duomo. Orvieto è fatta per il Duomo ed il Duomo per Orvieto” (L.Q.)