Scopri l’incanto di una città in cui tutto è magico e, allo stesso tempo, tutto è semplice e a portata di mano. Storia, arte, cultura archeologia, natura, paesaggio, artigianato di pregio e tradizioni. Benvenuto a Orvieto! Se ti prenderai il tempo di esplorare e conoscere, Orvieto saprà conquistare con il suo tesoro da ammirare.

Museo Archeologico Nazionale

Situato al pianterreno del Palazzo Papale, il Museo custodisce materiali di grande interesse provenienti dalle necropoli di Crocifisso del Tufo, Cannicella, Fontana del Leone, Settecamini, Porano.

Museo Emilio Greco

Il Museo Emilio Greco è ospitato al pianoterra del trecentesco Palazzo Soliano. Il museo custodisce 32 sculture in bronzo, 60 opere grafiche tra disegni, litografie ed acqueforti di Emilio Greco, autore delle porte bronzee del Duomo di Orvieto.

Museo Archeologico Faina

Il Museo Civico, posto al piano terreno, vi permetterà di visionare gli interessanti reperti etruschi provenienti dall’area sacra di Cannicella, dalla Necropoli del Crocifisso del Tufo e dal Tempio del Belvedere.

OrvietoVie, Museo diffuso

OrvietoVie E’ un centro di orientamento ai beni storici, architettonici, enogastronomici, paesaggistici, archeologici della città di Orvieto e del suo territorio, è il punto di riferimento per il museo diffuso che Orvieto rappresenta.

Palazzo del Popolo

Il Palazzo del Capitano Popolo, completato nei primi anni del Trecento, fu costruito a modello dei broletti, ma con materiali e decorazioni rielaborati secondo i canoni dell’architettura cittadina.

Teatro Mancinelli

Il Teatro Comunale, posto lungo Corso Cavour, è intitolato a Luigi Mancinelli, illustre compositore e direttore d’orchestra orvietano. Visitare il suo splendido interno, è sicuramente da non perdere per bellezza e interesse.

Fondazione Cro

A due passi dal Duomo si erge, in una posizione strategica e privilegiata, l’elegante e monumentale Palazzo Coelli, che prende nome dalla prima illustre famiglia che lo ha abitato.

Opera del Duomo

Passato e presente di una grande istituzione che ha saputo promuovere, dirigere e amministrare la grandiosa opera della costruzione del Duomo di Orvieto.

Palazzo Comunale

Il Palazzo Comunale ritornò al Comune nel 1516. Ed è a fine Cinquecento che l’edificio assume, a opera di Ippolito Scalza, le forme dell’attuale Municipio

Duomo di Orvieto

Tanto è celebre nel mondo, il Duomo di Orvieto, che non poche persone giungono nella città della Rupe unicamente attratte dal suo grandioso monumento simbolo.

Cappella di San Brizio

Edificata sul fianco destro della Cattedrale tra il 1406 e il 1444 sfruttando le trecentesche strutture di sostegno del transetto, la Cappella di San Brizio esprime, con quella che è stata felicemente definita la sua “opulenza figurativa.

Museo M.O.D.O

Non si può programmare un soggiorno sia pur breve a Orvieto senza visitare il Museo dell’Opera del Duomo che, comunemente chiamato MODO, custodisce capolavori davvero imperdibili in quattro sedi distinte.

Chiesa di Sant'Andrea e i suoi Sotterranei

Edificata a lato del Palazzo Comunale, la Chiesa di Sant’Andrea costituisce il più antico luogo di culto cristiano di Orvieto, in quanto sorta nel VI secolo sulle rovine di un preesistente tempio etrusco nella zona del Foro.

Torre del Moro e Palazzo dei Sette

Quando un elemento architettonico, soprattutto se emergente e dominante, è da sempre parte integrante del tessuto e della vita sociale di una città, viene percepito come qualcosa che esiste al di là del tempo e delle connotazioni storiche.

Chiesa di San Giovenale e Quartiere Medievale

La chiesa, il cui anno di fondazione si fa tradizionalmente risalire al 1004, fu edificata, secondo alcuni storici, su un precedente tempio etrusco consacrato a Giove. Si immerge nello splendido contesto del Quartiere Medievale

SCUOLA DI MUSICA

UNITRE'

UJW26, Per cinque giorni musica non stop e tanti eventi

Umbria Jazz Winter ha festeggiato lo scorso anno il quarto di secolo di vita. Archiviato l'anniversario, che fa del festival invernale una delle manifestazioni italiane del settore più longeve, va in scena quest'anno una edizione, la ventiseiesima, che per qualità...

Umbria Jazz Winter #26, tutto il programma

Il programma dell'edizione numero 26 di Umbria Jazz Winter conferma l’identità di una manifestazione “colta” - ma non elitaria! - che privilegia un rapporto profondo e motivato con la musica. Ci sono comunque, in linea con la filosofia di Umbria Jazz, anche proposte...

6° C
nubi sparse